Baffi e Code è ...

…una realtà presente sul territorio da molti anni con lo scopo di aiutare e curare i gatti in difficoltà.

Il Rifugio

Ogni anno ospitiamo centinaia di gatti nella struttura comunale realizzata presso la C.na San Bartolomeo a Vercelli.

Accogliamo gatti abbandonati, malati, adulti, cuccioli, bianchi, rossi…a pois!

La struttura è stata pensata per poter ospitare gatti con diverse esigenze e/o problematiche.

Tutte le stanze sono a prova di gatto: sono fornite di cucce, cuscini, coperte, giochi e tiragraffi per permette ad ogni felino di usufruire di tutto lo spazio a disposizione. E’ presente un’ampia area esterna totalmente recintata e in protezione per garantire libertà agli ospiti. Inoltre, la struttura è suddivisa in due aree: adozioni e degenze.

0
+
Gatti
0
+
Adottati
0
Sterilizzati

Area adozioni

L’area adozioni ospita gatti che per un motivo o l’altro sono arrivati nella struttura . Tutti i gatti sono stati sverminati, vaccinati e sterilizzati.

Ci sono gatti adulti affettuosi in attesa di trovare adozione e gatti selvatici a cui forniamo un posto sicuro e riparo per le giornate fredde d’inverno. Grazie alle gattaiole tutti i gatti possono spostarsi in piena autonomia all’interno del gattile: possono decidere se dormine nel caldo cuscino della stanza oppure uscire nell’area esterna recintata per godere dei raggi del sole e del suono degli uccellini.

Nella sezione adozioni inoltre, sono presenti delle stanze separate per tutti quei gatti che hanno bisogno di un maggiore controllo, ad esempio per problemi di salute o per il periodo di integrazione con gli altri ospiti del rifugio.

L’area adozioni ospita tutti i gatti che per un motivo o l’altro sono arrivati nella struttura . Tutti i gatti sono stati sverminati, vaccinati e sterilizzati.

Ci sono gatti adulti affettuosi in attesa di trovare adozione e gatti selvatici a cui forniamo un posto sicuro e riparato per le giornate d’inverno. Grazie alle gattaiole tutti i gatti possono spostarsi in piena autonomia all’interno del gattile: decidere se dormine nel caldo cuscino della stanza oppure uscire nell’area esterna recintata per godere dei raggi del sole e del suono degli uccellini.

Nella sezione adozioni inoltre, sono presenti delle stanze separate per tutti quei gatti che hanno bisogno di un maggiore controllo ad esempio per problemi di salute o per il periodo di integrazione con gli altri ospiti del rifugio.

Area degenze

La sezione degenze è stata pensata per poter curare gli esemplari con patologie e per il protocollo di ingresso. Ogni gatto che arriva in struttura prima di essere liberato nella sezione adozioni deve osservare un periodo di isolamento di quaranta giorni nel quale verrà spulciato, sverminato, sterilizzato, se ha bisogno curato e infine vaccinato. Al termine del protocollo di ingresso potrà finalmente godere dello spazio libero insieme agli altri mici della sezione adozioni.

In questa area è presente una stanza dedicata alla sterilizzazioni dei gatti delle colonie censite che, successivamente al periodo di controllo post-osperazione, potranno tornare nel loro habitat, e dei gatti randagi/abbandonati che resteranno in struttura.

In primavera/estate, vengono dedicate delle stanze dell’area degenze alle gatte randagie gravide prossime al parto e/o ai numerosi cuccioli trovati spesso in cattive condizioni per poter garantire loro cure, un controllo costante e riservatezza.

Le colonie

Ci occupiamo delle colonie presenti sul territorio vercellese. Esiste infatti un censimento delle colonie feline depositato presso gli uffici dell’Assessorato all’Ambiente, Vigili Urbani e ASL.

La colonia più popolosa di Vercelli è situata in un’area verde al momento abbandonata dell’ASL e censita come colonia ASL. La colonia più numerosa su territorio comunale censita nel luglio 2012, si trova a Cascine Strà, dove siamo intervenuti grazie alla collaborazione di ASL E Comune , Assessorato all’Ambiente, sterilizzando circa 80 gatti e curandone circa una quarantina tra cuccioli e adulti.

Vision

Ogni cittadino può contribuire ad evitare sofferenza a questi poveri animali pensando, ad esempio, alla sterilizzazione dei propri gatti. Se trovate un gattino imparate a prendervene cura, portatelo da un veterinario e se voi non potete adottarlo per la vita occupatevene fino a quando non gli troverete una nuova casa. Ci potete anche contattare per ricevere consigli e insieme cercare una famiglia che accolga il Vostro” trovatello” .